Studenti e studentesse a lezione per imparare a riconoscere e difendersi dalle trappole in rete e sui social. 

Data:
30 marzo 2023

Visualizzazioni:
691

Tantissimi gli universitari richiamati dall’iniziativa organizzata da Ersu Sassari, in collaborazione con la RAS e il Dipartimento di Giurisprudenza Uniss, con il patrocinio del Garante della Privacy.

Pubblico nutrito di studenti e studentesse provenienti da percorsi di laurea differenti per conoscere le insidie che si nascondono sul web e social e come potersi proteggere o, alla peggio, difendere. La sala conferenze di Ersu Sassari ha ospitato ieri l’evento informativo e formativo dal titolo “Utilizzo del web e protezione dei dati personali, un binomio possibile?”, organizzato dall’Ente, col patrocinio del Garante per la protezione dei dati personali, con la collaborazione del Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università di Sassari  e dell’Unità di Progetto - Responsabile della Protezione dei Dati per il Sistema Regione della RAS.

Una giornata intera di informazione e confronto - realizzata sulla spinta dell’esortazione da parte del Garante della Privacy di realizzare attività per sensibilizzare i più giovani ad un utilizzo più consapevole di web e social network, al fine di proteggere la propria vita privata, i propri gusti e abitudini per scongiurare, tra le altre cose, che questi vengano profilati a fini commerciali e non solo.

Hanno condotto i lavori, aperti dal Commissario Straordinario di Ersu Sassari Rosanna Ruiu, il Prof. Raimondo Motroni, Professore associato del Dipartimento di Giurisprudenza (UNISS), il dott. Alessandro Inghilleri, coordinatore dell'unità di progetto - responsabile della protezione dati per il Sistema Regione, responsabile della protezione dei dati della RAS e per ERSU Sassari e l'Ing. Fabrizio  Gianneschi, funzionario della RAS presso l'unità di progetto responsabile della protezione dei dati per il Sistema Regione, alla presenza del Direttore di Ersu Sassari Libero Meloni.

L’obiettivo della giornata di formazione è stato quindi quello di fornire agli studenti un approfondimento sui principi generali presenti nel cosiddetto GDPR (Regolamento 2016/679), ovvero la principale normativa europea in materia di protezione dei dati personali e renderli consapevoli dei rischi del trattamento dei dati nell'utilizzo della rete e dei social. 

Tra i temi trattati si è parlato di profilazione online - come avviene e chi ci guadagna - le conseguenze e tecniche di antitracciamento e di anonimizzazione come strumenti utili di difesa; le tutele preventive che il web mette a disposizione, ovvero il diritto alla trasparenza e il consenso informato, il diritto di accesso e di cancellazione come strumenti di tutela sostanziale. Anche le parti prettamente giuridiche, sono state illustrate dai relatori  avvalendosi di schede e presentazioni con un linguaggio facilmente fruibile, utili a rendere comprensibili i contenuti a tutti gli studenti di tutti i dipartimenti dell'Ateneo. Al termine del seminario i partecipanti hanno risposto ad un questionario finale di valutazione che permetterà loro di conseguire un credito formativo per il proprio percorso di studi.

 

DSC00056
DSC00063
DSC00064
DSC00069

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento:
30 marzo 2023 , 15:58

Potrebbero interessarti